Per gli amanti della poesia
 

Sottosopra su carta carbone

cristina punto e basta 25 Ago 2016 15:14
Una novità già detta
dentro frattaglie di sabbia
e finta roccia ci ha raccolti
a raduno in piazza.

È festa,
un saltarello marchigiano
in una notte d'estate
e ci accorgiamo solo ora
della vastità di un cielo
che preme sopra e
si capovolge in un attimo,

imprevedibile

come un quadro di Chagall.

Ora c'è fermento ad Amatrice
come di larve operose
sulla carcassa di un'aquila zoppa.

Il tempo si è appeso
a due lancette annichilite,
dondola il pensiero
di gambe molli e trascina
con sé comparse di vita
appena accennata.

Sarà una bambola di pezza
dai capelli s*****hi
che vi chiederà:

Perché
i cumuli di ieri
su carta carbone?
Pier 26 Ago 2016 01:52
Il 25/08/2016 15:14, cristina punto e basta ha scritto:
> Una novità già detta

> si capovolge in un attimo,
>
> imprevedibile
come solito, non si vorrebbe
>
> Ora c'è fermento ad Amatrice
distrutto anche il nome , quasi ironia

> di gambe molli e trascina
anche a ferragosto ho soccorso
due persone morenti, con gambe come stracci

> Sarà una bambola di pezza
> dai capelli s*****hi
eppure alcune persone indifferenti
pensano solo a sè stessi

> che vi chiederà:
>
> Perché
> i cumuli di ieri
> su carta carbone?
Perchè la Terra ha il *suo respiro*,
perchè è elastica e plastica
Gli uomini non vogliono riconoscere le sue regole
Alzando temperatura in alcuni decenni, metà Artico,
pari a superfice Brasile, è scomparso
Tale peso mancante ha contribuito a incrementare
l'instabilità. Prossimamente toccherà a Vesuvio ?
e ci chiederemo perchè ....?
cristina punto e basta 27 Ago 2016 20:50
Il giorno venerdì 26 agosto 2016 01:52:30 UTC+2, Pier ha scritto:
> Il 25/08/2016 15:14, cristina punto e basta ha scritto:
>> Una novità già detta
>
>> si capovolge in un attimo,
>>
>> imprevedibile
> come solito, non si vorrebbe
>>
>> Ora c'è fermento ad Amatrice
> distrutto anche il nome , quasi ironia
>
>> di gambe molli e trascina
> anche a ferragosto ho soccorso
> due persone morenti, con gambe come stracci
>
>> Sarà una bambola di pezza
>> dai capelli s*****hi
> eppure alcune persone indifferenti
> pensano solo a sè stessi
>
>> che vi chiederà:
>>
>> Perché
>> i cumuli di ieri
>> su carta carbone?
> Perchè la Terra ha il *suo respiro*,
> perchè è elastica e plastica
> Gli uomini non vogliono riconoscere le sue regole
> Alzando temperatura in alcuni decenni, metà Artico,
> pari a superfice Brasile, è scomparso
> Tale peso mancante ha contribuito a incrementare
> l'instabilità. Prossimamente toccherà a Vesuvio ?
> e ci chiederemo perchè ....?

Ciao Pier,
grazie del tuo commento, fa sempre piacere scoprire che qualcuno ancora passa di
qua a leggere!
Come sempre hai colto l'essenza di ogni verso.
Ti auguro una bella serata estiva.
Alla prossima :)
Pier 28 Ago 2016 09:35
Il 27/08/2016 20:50, cristina punto e basta ha scritto:
> Il giorno venerdì 26 agosto 2016 01:52:30 UTC+2, Pier ha scritto:
>> Il 25/08/2016 15:14, cristina punto e basta ha scritto:
>>> Una novità già detta
>>
>>> si capovolge in un attimo,

>> l'instabilità. Prossimamente toccherà a Vesuvio ?
>> e ci chiederemo perchè ....?
>
> Ciao Pier,
> grazie del tuo commento, fa sempre piacere scoprire che qualcuno ancora passa
di qua a leggere!
> Come sempre hai colto l'essenza di ogni verso.
> Ti auguro una bella serata estiva.
> Alla prossima :)
>
E a me fanno piacere i tuoi riscontri
Perchè amore e condivisione sono quelli che ci danno vita
E in questi giorni ho toccato la pugna con quelli che
parlano auterevolmente di quello che non sanno.
In questo modo stiamo affondando il patrimonio di
conoscenza e civiltà.
Io ammiro la natura e mi commuovo a vedere una zucca, nata
spontaneamente, la quale arrampicandosi su di una betulla,
è andata , come in un inno alla vita, a fare i suoi frutti
a 6 metri di altezza. Ho pensato alla Vigna di Renzo....!

Ma al di là di tutto questo c'è il dilemma della nostra vita.
Ripensando alla creazione come descritto dalla Bibbia ho immaginato alla
separazione luce-tenebre e allo stupore di Adamo alla vista di quello
che era stato creato per lui; ancor più con l'apparizione della donna:
tutta un'apoteosi. Esseri della categoria degli angeli.

E la famosa, inevitabile tentazione dell'Eden, che potrebbe essere stata
quella di aver veduto in sogno le opere della sua discendenza:
sofferenze, ingiustizie, mali di ogni genere, violenze, tradimenti,
guerre, genocidi, cupidigie,...
Al risveglio questo nostro progenitore si ritrova disperato e decide di
suicidarsi.
Ma in quel momento vede Eva ******* e sceglie di sperare nella vita ,
rischia di vivere.... come sappiamo....

In questi vaghi pensieri trovo i significati per riflettere sul : senso
della vita, dove andiamo e perchè, cosa significano i 70 kg di carne che
ci rivestono più o meno fortunosamente, perchè il male e da dove viene,
la predominanza dell'istinto egotico, le cupidigie distruttive,
l'istinto procreativo e se il matrimonio sia opportuno, il senso
dell'esistenza nella catena ininterrotta delle tragedie umane.
E la speranza che tuttavia non abbandona chi cerca quella felicità che
tutti cercano.
cristina punto e basta 28 Ago 2016 21:58
Il giorno domenica 28 agosto 2016 09:35:19 UTC+2, Pier ha scritto:
> Il 27/08/2016 20:50, cristina punto e basta ha scritto:
>> Il giorno venerdì 26 agosto 2016 01:52:30 UTC+2, Pier ha scritto:
>>> Il 25/08/2016 15:14, cristina punto e basta ha scritto:
>>>> Una novità già detta
>>>
>>>> si capovolge in un attimo,
>
>>> l'instabilità. Prossimamente toccherà a Vesuvio ?
>>> e ci chiederemo perchè ....?
>>
>> Ciao Pier,
>> grazie del tuo commento, fa sempre piacere scoprire che qualcuno ancora
passa di qua a leggere!
>> Come sempre hai colto l'essenza di ogni verso.
>> Ti auguro una bella serata estiva.
>> Alla prossima :)
>>
> E a me fanno piacere i tuoi riscontri
> Perchè amore e condivisione sono quelli che ci danno vita

pienamente d'accordo

> Io ammiro la natura e mi commuovo a vedere una zucca, nata
> spontaneamente, la quale arrampicandosi su di una betulla,
> è andata , come in un inno alla vita, a fare i suoi frutti
> a 6 metri di altezza. Ho pensato alla Vigna di Renzo....!

a me è nata inaspettatamente una piantina di pomodoro dentro il vaso di una
pianta da fiore di cui ignoro il nome
dubito che riuscirà a far frutto, nel dubbio la annaffio lo stesso


> Ma al di là di tutto questo c'è il dilemma della nostra vita.
> Ripensando alla creazione come descritto dalla Bibbia ho immaginato alla
> separazione luce-tenebre e allo stupore di Adamo alla vista di quello
> che era stato creato per lui; ancor più con l'apparizione della donna:
> tutta un'apoteosi. Esseri della categoria degli angeli.
>
> E la famosa, inevitabile tentazione dell'Eden, che potrebbe essere stata
> quella di aver veduto in sogno le opere della sua discendenza:
> sofferenze, ingiustizie, mali di ogni genere, violenze, tradimenti,
> guerre, genocidi, cupidigie,...
> Al risveglio questo nostro progenitore si ritrova disperato e decide di
> suicidarsi.
> Ma in quel momento vede Eva ******* e sceglie di sperare nella vita ,
> rischia di vivere.... come sappiamo....

già penso di Sapere cosa provò Adamo


> In questi vaghi pensieri trovo i significati per riflettere sul : senso
> della vita, dove andiamo e perchè, cosa significano i 70 kg di carne che
> ci rivestono più o meno fortunosamente, perchè il male e da dove viene,
> la predominanza dell'istinto egotico, le cupidigie distruttive,
> l'istinto procreativo e se il matrimonio sia opportuno, il senso
> dell'esistenza nella catena ininterrotta delle tragedie umane.
> E la speranza che tuttavia non abbandona chi cerca quella felicità che
> tutti cercano.


Mi basta vedere la mia piccola sorridere per gioire della vita. Al mondo non
c'è nulla che mi appagherebbe di più! :-)

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Per gli amanti della poesia | Tutti i gruppi | it.arti.poesia | Notizie e discussioni poesia | Poesia Mobile | Servizio di consultazione news.