Per gli amanti della poesia
 

Mi sono persa occasionando

cristina punto e basta 6 Ago 2016 01:13
Trappola perfetta
questo buio che incespica
tra le mie lune sciolte,
lampadari sospesi,
appesi
a te,
vivere o morire.
Stanotte ti ascolto da lontano
tra versi riversi
in un mondo
accasciato a metà,
il tuo, il mio.
Vorrei sorriderti
all'ombra dei gatti schivi
mentre faccio di quel che resta
un gomitolo di occasioni sciupate.
Pier 9 Ago 2016 12:13
Il 06/08/2016 01:13, cristina punto e basta ha scritto:

> Stanotte ti ascolto da lontano
> tra versi riversi
> in un mondo
> accasciato a metà,
> il tuo, il mio.
> Vorrei sorriderti
> all'ombra


Io devo dispiacermi se stanotte ho fatto bel sogno ?
Mii pareva d'essere in un negozio librario delle
paoline a comperare il libro relativo.
Mi serve una donna semplice, di mezza età e media corporatura
(in me***** stat virtua, penso), occhi intelligenti e scuretta
di carnagione....Mi dice che ordina il libro.
Risulta ebrea anche lei con gusti *****oghi, mi ringrazia e
scatta empatia per una comunicazione simpatica ed efficace
di alcuni minuti.
Ritorno dopo qualche gg in cui l'ho ricordata tre volte ,
numero perfetto secondo la sua tradizione, penso.... e
quasi mi spiace che sia l'ultima voltaa dell'incontro...

Appena entro capto la scena in un istante, e scopro il
titolar della ditta, a fare un rapido cenno alla donna.
Lei mi prende per mano e mi porta con graziosa energia
nell'ampio retrobottega ingombro di pacchi, dove, sedutasi
sopra una tavolaà di libri, mi bacia con delicatezza.
Ma in breve esplode la repressa passione e finiamo con
un mare di effusioni incontenibili.
Era bella, profumata, amibile, e con
una grossa treccia nera dietro la vellutata nuca.
Perdemmo la nozione del tempo
cristina punto e basta 10 Ago 2016 00:26
Il giorno martedì 9 agosto 2016 12:13:57 UTC+2, Pier ha scritto:
> Il 06/08/2016 01:13, cristina punto e basta ha scritto:
>
>> Stanotte ti ascolto da lontano
>> tra versi riversi
>> in un mondo
>> accasciato a metà,
>> il tuo, il mio.
>> Vorrei sorriderti
>> all'ombra
>
>
> Io devo dispiacermi se stanotte ho fatto bel sogno ?

Nooo, guai!

> Mii pareva d'essere in un negozio librario delle
> paoline a comperare il libro relativo.
> Mi serve una donna semplice, di mezza età e media corporatura
> (in me***** stat virtua, penso), occhi intelligenti e scuretta
> di carnagione....Mi dice che ordina il libro.
> Risulta ebrea anche lei con gusti *****oghi, mi ringrazia e
> scatta empatia per una comunicazione simpatica ed efficace
> di alcuni minuti.
> Ritorno dopo qualche gg in cui l'ho ricordata tre volte ,
> numero perfetto secondo la sua tradizione, penso.... e
> quasi mi spiace che sia l'ultima voltaa dell'incontro...
>
> Appena entro capto la scena in un istante, e scopro il
> titolar della ditta, a fare un rapido cenno alla donna.
> Lei mi prende per mano e mi porta con graziosa energia
> nell'ampio retrobottega ingombro di pacchi, dove, sedutasi
> sopra una tavolaà di libri, mi bacia con delicatezza.
> Ma in breve esplode la repressa passione e finiamo con
> un mare di effusioni incontenibili.
> Era bella, profumata, amibile, e con
> una grossa treccia nera dietro la vellutata nuca.
> Perdemmo la nozione del tempo

Contenta di averti riportato nel sogno.
Ti auguro di ritrovare la tua bella venditrice di libri anche nella realtà,
chissà mai?!
Alla prossima.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Per gli amanti della poesia | Tutti i gruppi | it.arti.poesia | Notizie e discussioni poesia | Poesia Mobile | Servizio di consultazione news.